sottocategorie di

Rudolf Steiner

MAGIA E SCIAMANESIMO DEI NATIVI AMERICANI
Visioni rituali divinazione erbe e formule magiche

CdL

formato: 14x20,5
pagine: 312
anno: 2018


€ 16,80
Q.tà
metti nel carrello

Novità

Descrizione

Sia i "nativi" indiani sia gli africani "immigrati" (ovviamente forzosamente) possedevano nelle rispettive culture forme proprie di magia e di stregoneria, la loro interazione con la cultura delle varie realtà europee dei colonizzatori, portò a forme notevolmente diverse di Magia e Sciamanesimo. Nei vari paesi del Nuovo Mondo si svilupparono pratiche e credenze magiche molto diverse tra di loro. Secondo queste tradizioni erano gli spiriti ultraterreni a determinare la sorte e gli avvenimenti terreni; ogni problema poteva perciò essere risolto solo da qualcuno che avesse la capacità ed i mezzi per entrare in contatto con tali spiriti, affrontando un "viaggio" ultraterreno nel loro mondo, trovando lì la soluzione ai problemi. Nei nativi del nord che meno sentirono l'influenza colonizzatrice si svilupparono forme di sciamanesimo magico direttamente legato agli spiriti della natura, mettendo l'uomo in stretto contatto con le energie del cielo e della terra. Nell'America Centrale e del Sud, su una base importante di cultura sciamanica e magica, fitta di misteri, come nella tradizione Maya e Inca maggiore fu l'incidenza dei coloni europei che influenzarono la cultura preesistente.